• Do. Okt 1st, 2020

L’Iran esorta i cittadini a investire nel petrolio, Winklevoss dice invece di provare con Bitcoin

Vonadmin

Aug 13, 2020

Il governo iraniano sta esortando i suoi cittadini a investire nel petrolio. Ma la risorsa ha lottato solo quest’anno.

L’Iran questa settimana ha esortato i suoi cittadini a investire nel petrolio

L’Iran sta incoraggiando i suoi cittadini a investire i loro soldi nei Crypto Trader, già in difficoltà, per evidenziare i difetti del bene.

Il presidente dell’Iran Hassan Rouhani ha detto mercoledì, durante una riunione di gabinetto in televisione, che il dollaro e l’oro „non sono i posti dove investire“, ma il petrolio e il mercato azionario sì.

L’economia della nazione dell’OPEC, l’Iran, è stata colpita dalla pandemia di coronavirus, dalle sanzioni statunitensi e dall’esitante domanda di petrolio.

La domanda di petrolio ha subito un duro colpo a causa della pandemia di coronavirus, ha detto oggi l’OPEC in un rapporto, con la domanda mondiale che quest’anno dovrebbe calare di 9,1 milioni di barili al giorno.

Ma il valore del petrolio ha preso una batosta solo quest’anno

E in aprile, il mercato del petrolio ha preso una bella batosta quando un contratto a termine sul petrolio in scadenza, la cui consegna è prevista per maggio attraverso il West Texas Intermediate, è sceso di oltre il 100%, causando un calo dei prezzi del petrolio sotto lo zero.

Ma questo non ha fermato il governo iraniano che lunedì ha spinto un’idea per pre-vendere ai suoi cittadini 220 milioni di barili di petrolio alla borsa dell’energia, secondo la Reuters.

Cameron Winklevoss ha preso l’annuncio dell’Iran come un’occasion

Tutti questi discorsi sul petrolio hanno convinto il sostenitore di Bitcoin e il cofondatore di Gemini, Cameron Winklevoss, a dare una spina alla sua moneta criptata preferita.

Il petrolio bitcoin – a differenza del petrolio, che ha faticato a riprendersi dopo l’incidente di aprile – ha fatto un recupero incredibile da quando si è schiantato proprio insieme alle scorte all’inizio di quest’anno.

L’asset ha colpito un’alta correlazione di tutti i tempi con l’oro, dato che i mercati tradizionali sono affondati questo mese.

Entrambe le attività sono diminuite da allora, ma Bitcoin sembra ancora in buona salute, oggi si attesta a 11.594 dollari, secondo i dati di CoinMarketCap.

Se l’obiettivo è un deposito di valore, forse Rouhani dovrebbe esortare i suoi cittadini a investire nel Bitcoin? D’altra parte, non servirebbe a molto per aiutare l’economia in difficoltà della nazione ricca di petrolio.